Posted on Lascia un commento

Guida ai temi WordPress

Cosa aspettarsi dai temi premium

guida ai temi wordpress

I temi di WordPress sembrano essere la soluzione migliore per aprire un blog, un sito web o un e-commerce. In rete molti siti vendono template a costi che vanno dai 30 ai 50$, ma cerchiamo di capire il modo migliori per utilizzarli.

Caratteristiche dei temi WordPress

I temi di WordPress vengono raggruppati per categorie, troverai template per fotografi, musicisti, avvocati, dentisti ecc ecc. Qualunque sia la tua professione o idea troverai quello che fa per te, belli e facili da modificare, restituiscono un idea di completezza. Non è sbagliato usare i template, anche le agenzie web lo fanno, ma bisogna stare attenti alle specifiche, molti contengono al loro interno dei page builder, sono quelli che puoi modificare con pochi click, trascinando elementi dentro le pagine. Proprio questi che sono quelli che l’utente medio trova più vantaggiosi vanno presi con le dovute precauzioni. Questo genere di soluzione è estremamente pesante, ed è una cosa da non sottovalutare, perchè il rischio è di trovarsi con un sito completamente inutile.

La velocità di un sito web

La velocità di un sito web è fondamentale, secondo i dati forniti da Google infatti, superati i due secondi di caricamento andrai a perdere oltre il 10% delle visite per ogni secondo aggiunto. In Italia circa l’85% degli utenti naviga da smartphone, ma in molte zone nemmeno il 3G è ottimizzato a dovere. Questo vuol dire che con questo tipo di template ti imbatterai in due problemi di non poco conto.

  • Indicizzazione vana
  • Campagne PPC che non danno risultati

Indicizzazione vana perchè un sito lento non raggiungerà mai le prime pagine di Google, questi siti vengono infatti penalizzati nel rank. Perchè invece campagne PPC che non convertono? Immagina di investire 1000 euro per una campagna a pagamento (Pay Per Click), con un template di questo genere rischi facilmente di perdere il 30% dei visitatori, dunque circa 300 euro del tuo investimento. Ecco dunque spiegato il basso costo di questi template, non generano visite organiche (la ricerca tramite google), ne potrai usarli per attività commerciali.

Dunque che tema scegliere?

Non tutti i template contengono dei page builder, ma quando non li hanno non potrai modificarli se non hai esperienza con i CSS e PHP. Da prendere in considerazione anche la presenza di plugin, il mercato infatti offre numerosi plugin, molti sono ottimi anche in forma gratuita, ma molti altri, anche rimanendo utilissimi, comportano problemi di sicurezza e peso delle pagine. In questo caso la soluzione migliore potrebbe essere quella di far controllare e modificare il tuo template WordPress da persone competenti.

Se hai comprato un tema di WordPress e ti occorre aiuto controlla la nostra offerta.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *